Oftal Biella Oftal Biella Oftal


Aiutaci ad aiutare




Come? Segnando nell'apposito modulo il codice fiscale dell'associazione


94020940022

Lourdes


Mensile dell'OFTAL

Per iscriverti compila il vaglia postale con: c.c.00253138

La nostra storia
Chi siamo

L’OFTAL, Opera Federativa Trasporto Ammalati a Lourdes, è un’associazione ecclesiale che, grazie al servizio gratuito di volontari, medici, infermieri, sacerdoti e religiosi, organizza pellegrinaggi a Lourdes ed in altri santuari mariani.

Nata in Piemonte negli anni ‘30 dal pensiero di Mons. Alessandro Rastelli e di altri maestri di carità cristiana, è oggi diffusa in tutto il nord-ovest d’Italia ed in Sardegna. Le diverse Sezioni diocesane si occupano non solo dell’accompagnamento dei malati in pellegrinaggio, ma anche della loro assistenza quotidiana, nonché della formazione spirituale e tecnica di dame e barellieri, in un ottica di carità. Come recita l’Art. 2 dello Statuto dell’associazione:

L’Associazione,posta sotto la protezione di Maria Immacolata, si propone:

  • l’assistenza spirituale e morale degli ammalati, specialmente poveri, in modo particolare mediante pellegrinaggi a Lourdes e ad altri Santuari;

  • la formazione religiosa e professionale del Personale di assistenza, nello spirito della carità cristiana.


La sezione di Biella

Il 10 settembre 1964 parte dalla Stazione di Biella S.Paolo il primo treno per Lourdes.

Da quel momento la vita oftaliana biellese è scandita da appuntamenti fissi: pellegrinaggio diocesano a Lour des, ritiri spirituali al Cottolengo per il personale; giornate lourdiane con i malati dalla Cattedrale alle singole parrocchie; la Sezione diocesana dell’Oftal di Biella nasce l’11 ottobre 1970 con la prima assemblea generale tenutasi a Trivero alla casa di riposo “Brovarone” che ebbe ad eleggere i primi sette consiglieri.



L’attuale consiglio direttivo, in carica dal gennaio 2006, è composto da 15 consiglieri, 3 revisori dei conti, un delegato vescovile ed un responsabile dei medici.

Dal 1999 al 2006 la nostra sezione diocesana ha accompagnato a Lourdes 5.812 persone.
Negli ultimi anni nell’ambito della sezione sono nate due realtà particolari che vanno sotto il nome di “Carrozza Bianca” e “Green Car”.

La Carrozza Bianca raggruppa bambini e giovani disabili che vivono l’esperienza dei pellegrinaggi insieme alle loro famiglie e continuano durante l’anno i loro incontri per proseguire il cammino di amicizia iniziato a Lourdes.
La Green car , iniziativa in forte crescita in questi anni, è la proposta del pellegrinaggio rivolta ai ragazzi del post- cresima (13 – 16 anni) che desiderano vivere un’esperienza forte di servizio e preghiera.